Insonnia

Insonnia.

L’insonnia è il disturbo del sonno più diffuso; è la difficoltà nel prendere sonno o nel mantenerlo e la conseguente stanchezza e perdita di benessere che il sonno ci riserva normalmente. Quando viene a mancare il sonno si ha una generica sensazione di malessere e fatica che portano alla irritabilità, alla difficoltà a concentrarsi ed alla sonnolenza diurna. Con l’avanzare dell’età le ore di sonno possono diminuire, questo succede soprattutto nelle donne. Si può comunque parlare di qualità del sonno e quindi non solo di valore assoluto di ore l’importante che il riposo sia ristoratore e che il risveglio precoce non abbia conseguenze. Le cause dell’insonnia sono molteplici eccone alcune:

  • consumo eccessivo di eccitanti come caffeina, nicotina e altro con tale attività
  • cattiva abitudine con il sonno ( orari sempre diversi)
  • stress
  • farmaci
  • alimentazione scorretta soprattutto la sera
  • l’uso di apparecchi elettronici nella camera da letto ( tv, radiosveglia, etc.)

Conoscendo questo tipo di cause e correggendo le abitudine si può avere un miglioramento soprattutto se si parla di insonnia transitoria. Nel caso ci sia cronicità bisogna considerare l’utilizzo di prodotti naturali a base di piante o melatonina; quest’ultima è una sostanza che il nostro corpo normalmente produce e che regola il ritmo sonno-veglia. Se si ha difficoltà ad addormentarsi sarà sufficiente utilizzare prodotti a base di valeriana, melissa o biancospino; se invece il problema è il risveglio notturno la melatonina può essere una soluzione. Se i problemi coesistono per fortuna ci sono già associazioni con valeriana e melatonina come Valetonina.